Registrazione






Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Visitatori: 3458429
 
 
 
 
 
Fondo impresa donna, firmato decreto interministeriale: 40 milioni per imprenditoria femminile
Leggi tutto...
 
L.R. 5/57 annualità 2021: posticipati i termini per le spese ancora da effettuare
Leggi tutto...
 
Cooperative sociali nuove aderenti – Percorso di coinvolgimento e ascolto
Leggi tutto...
 
Potenziamento economico Cooperative L.R. 5/57 anno 2021proroga al 15 aprile per l’invio delle domand
Leggi tutto...
 
Decreto Legge “Sostegni” misure di aiuto alle imprese emergenza Covid-19
Leggi tutto...
 
Bando Isi Inail 2020
Leggi tutto...
 
L.r.5/57 annualità 2021 - Pubblicate le disposizioni attuative
Leggi tutto...
 
Bilancio sociale: Legacoopsociali lancia la piattaforma digitale Iscoop
Leggi tutto...
 
Avviso Pubblico L.I.B.E.R.I.(Lavoro, Inserimento, Bilancio di competenze, Esperienza
Leggi tutto...
 
Servizi per l’infanzia – Avviso “Primi Passi”
Leggi tutto...
 
Approvata concessione contributi per il potenziamento economico delle Cooperative, L.R. 5/57, 2020
Leggi tutto...
 
EMERGENZA CORONAVIRUS - AGGIORNAMENTI
Leggi tutto...
 
Firmato il rinnovo del contratto nazionale delle cooperative sociali
Leggi tutto...
 
CAP – Centri Assistenza Pesca: apertura sportelli
Leggi tutto...
 
 
 
 
 
 
posada.jpg
 
 
 
 
 
 
Advertisement
 
 
 
 
 
Tenutasi l’Assemblea regionale di Generazioni, eletto il nuovo coordinamento

Legacoop riparte dai giovani. E da Generazioni, il network di Legacoop che mette assieme i giovani cooperatori under quaranta,  che ora vede rinnovarsi il nuovo coordinamento oltre alla nomina del primo rappresentante sardo nel direttivo nazionale. Nella galassia di Legacoop Sardegna, da un’analisi sulla presenza di giovani soci e amministratori delle cooperative emerge che la percentuale delle coop che hanno una presenza di under 40 nella compagine sociale è pari al 60 per cento. La percentuale di coop con componenti under 40 nel CdA è pari al 20 per cento.

In questo scenario i giovani cooperatori, superata la fase più critica della pandemia e con un’attenzione alle risorse del Pnrr, puntano, come ha sottolineato Carla Della Volpe, coordinatrice uscente, dovranno avere un ruolo importante e significativo.
Nel corso degli interventi che si sono susseguiti la questione relativa alla sostenibilità legata ai 17 obiettivi dell’Agenda 2030

Matteo Mangili, vice presidente di una cooperativa che ha vinto la concessione per un lotto a Punta Giglio per il riuso dell’area a fini turistici e sportivi, ha posto l’accento sull’argomento sostenibilità. “In Sardegna c’è una grande forza che non è presente in altre regioni – ha detto – c’è la potenzialità della natura e su questa si dovrebbe puntare”. A guardare positivamente le risorse e quindi gli interventi collegati al Pnrr c’è il mondo della pesca, come ha sottolineato Alessandro Porcu di una cooperativa che opera nel settore ittico. “La nostra speranza in un’ottica di ricambio generazionale è che si possa intervenire immediatamente, l’impatto climatologico è devastante”.

Francesco Pinna di Isforcoop, ente di formazione professionale, ricordando gli alti tassi di abbandono scolastico oltre che la percentuale di giovani che non lavorano, ha posto l’attenzione sulla grande opportunità offerta dal Pnrr. “La formazione è una leva cruciale per lo sviluppo delle competenze”.

“Punteremo nel prossimo mandato a consolidare quanto di importante è stato fatto in questi quattro anni, per questo ringrazio Carla Della Volpe per il grande lavoro svolto – ha detto Michele Schirru, eletto coordinatore di Generazioni Legacoop Sardegna -. Focalizzeremo il nostro lavoro su 4 principali attività: essere protagonisti nel Pnrr in Sardegna consentendo alle imprese e ai territori di avere opportunità; promuovere la cooperazione tra i giovani nelle scuole e nelle università; creare una nuova cooperazione con la seconda edizione di Coopstarup; organizzare percorsi di formazione cooperativa per le imprese e gli aspiranti cooperatori. Cercheremo di essere punto di riferimento dei giovani sardi anche oltre le imprese cooperative, dando attenzione ai territori più periferici e alle aree interne”.

Daniele Caddeo, direttore generale di Legacoop ha posto l’attenzione sull’importanza dei giovani e sul lavoro svolto, mentre Riccardo Barbieri ha posto l’attenzione sull’aspetto finanziario.

Il presidente di Legacoop Sardegna Claudio Atzori ha rimarcato l’importanza della sfida locale e globale. «È importante che nelle linee guida di Generazioni sia entrato il piano di Agenda 2030 – ha detto – sul Pnrr dobbiamo stare sul pezzo, essere concreti. È lontanissimo dal piano della nostra Regione, siamo ancora alle schede della Giunta. Dobbiamo saper leggere cosa può venir fuori, e avere la capacità di presentare progetti». Per Atzori «quel Pnrr segnerà il futuro dei prossimi 30 anni ed è importante che la cooperazione e la popolazione giovane sappia dare le indicazioni giuste».

L’Assemblea ha nominato il nuovo coordinamento nelle persone:

Luciana Andria (Datacoop OR)

Roberto Diana (Coop. Coagi)

Grazia Fois (Conassicoop CA)

Matteo Mangili (Coop. Il Quinto Elemento)

Martina Montis (Controvento)

Tania Salaris (L’Arca)

Stefano Scarpa (Warfree)

Manuela Sciola (Conassicoop)

Michele Schirru (Legacoop regionale)

Laura Sordo (Togo 360)

Claudio Vizilio (Legacoop Oristano)

Sono stati nominati i 15 delegati che parteciperanno all’Assemblea nazionale che si terrà a Bologna, il 27-28 gennaio 2022.

E’ stato infine eletto Claudio Vizilio quale componente del prossimo Esecutivo nazionale di Generazioni.

 
< Prec.   Pros. >