Registrazione






Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Visitatori: 2915049
 
 
 
 
 
Posticipata al 30 luglio ore 10.00 la present. domande bonus occupazione nella filiera turistica
Leggi tutto...
 
BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER L’ABBATTIMENTO DEI TASSI DI INTERESSE
Leggi tutto...
 
EMERGENZA CORONAVIRUS - AGGIORNAMENTI
Leggi tutto...
 
CHIUSURA AL PUBBLICO - UFFICI LEGACOOP NUORO E OGLIASTRA
Leggi tutto...
 
Assemblea congressuale regionale Legacoop Agroalimentare e Pesca 28 Febbraio 2020
Leggi tutto...
 
Sostegno alle startup innovative (Smart & Start Italia)
Leggi tutto...
 
Avviso pubblico “T.V.B. – Bonus Occupazionali”: pubblicazione determinazione
Leggi tutto...
 
Tirocini d’inserimento e reinserimento promossi dall’ASPAL
Leggi tutto...
 
Sosteniamo il futuro - l'agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Leggi tutto...
 
Bandi - ROL -Bandi Annuali 2020 della Fondazione di Sardegna
Leggi tutto...
 
Aiuti per gli investimenti nel settore del vino, al via la presentazione delle domande
Leggi tutto...
 
Firmato il rinnovo del contratto nazionale delle cooperative sociali
Leggi tutto...
 
CAP – Centri Assistenza Pesca: apertura sportelli
Leggi tutto...
 
 
 
 
 
 
lula.jpg
 
 
 
 
 
 
Advertisement
 
 
 
 
 
Recovery Fund, Lusetti: “Ora definire piano di rilancio per sviluppo inclusivo e sostenibile”
“Stanotte l’Europa ha battuto un colpo inequivocabile. Fin dall’inizio dell’emergenza il movimento cooperativo internazionale, e in particolare le organizzazioni del nostro Paese, hanno chiesto a gran voce un segno di solidarietà fra paesi membri.
 
Era troppo evidente che l’impatto asimmetrico di questa crisi costituiva un passaggio di fase storico. Per questo la soluzione doveva essere innovativa negli strumenti e radicale nell’ispirazione. Il set di politiche contenute nell’accordo rappresenta il necessario elemento di discontinuità fondato su uno spirito di cooperazione tra paesi europei”.
 
Ad affermarlo è il Presidente dell’Alleanza delle Cooperative, Mauro Lusetti, anche a nome dei Copresidenti Maurizio Gardini e Giovanni Schiavone.
“Si sta aprendo una fase nuova -sottolinea Lusetti- che ha visto il nostro paese protagonista e che ci auguriamo non venga pregiudicata da inutili forzature burocratiche o da tentativi di limitare le prerogative degli organismi comunitari che hanno compiuto questa positiva scelta politica. Per la prima volta, grazie all’intesa raggiunta, l’Unione Europea, oltre al bilancio comunitario 2021-2027, potrà finanziare, tramite obbligazioni comuni, un Fondo per la ripresa il cui ammontare complessivo è rimasto invariato rispetto alla proposta avanzata dalla Commissione. Al nostro Paese verrà destinata una fetta importante di queste risorse, 209 miliardi dei quali 81 di sussidi e 128 di prestiti a tassi molto convenienti”.
 
“Adesso -conclude il Presidente dell’Alleanza- si tratterà di utilizzare questi fondi in modo efficace per assicurare una robusta ripresa dell’economia del nostro Paese, definendo un piano di rilancio che punti ad avviare un percorso di sviluppo inclusivo e sostenibile sotto il profilo ambientale, economico e sociale”.
 
< Prec.   Pros. >
 
 
 
 
 

EMERGENZA CORONAVIRUS - AGGIORNAMENTI