Registrazione






Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Visitatori: 2772230
 
 
 
 
 
EMERGENZA CORONAVIRUS - AGGIORNAMENTI
Leggi tutto...
 
CHIUSURA AL PUBBLICO - UFFICI LEGACOOP NUORO E OGLIASTRA
Leggi tutto...
 
Assemblea congressuale regionale Legacoop Agroalimentare e Pesca 28 Febbraio 2020
Leggi tutto...
 
Sostegno alle startup innovative (Smart & Start Italia)
Leggi tutto...
 
Avviso pubblico “T.V.B. – Bonus Occupazionali”: pubblicazione determinazione
Leggi tutto...
 
Tirocini d’inserimento e reinserimento promossi dall’ASPAL
Leggi tutto...
 
Sosteniamo il futuro - l'agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Leggi tutto...
 
Bandi - ROL -Bandi Annuali 2020 della Fondazione di Sardegna
Leggi tutto...
 
Aiuti per gli investimenti nel settore del vino, al via la presentazione delle domande
Leggi tutto...
 
Firmato il rinnovo del contratto nazionale delle cooperative sociali
Leggi tutto...
 
CAP – Centri Assistenza Pesca: apertura sportelli
Leggi tutto...
 
 
 
 
 
 
villagrande_strisaili.jpg
 
 
 
 
 
 
Advertisement
 
 
 
 
 
Accordo ABI-Associazioni, una boccata d’ossigeno per le imprese
Una boccata d’ossigeno per le imprese micro, piccole e medie colpite dall’emergenza COVID-19. ABI ha sottoscritto oggi un accordo con l’Alleanza delle Cooperative e tutte le altre associazioni di categoria per estendere ai prestiti al 31 gennaio 2020 la possibilità di chiedere la sospensione o l’allungamento.

La sospensione del pagamento della quota capitale delle rate dei finanziamenti può essere chiesta fino a un anno. La sospensione è applicabile ai finanziamenti a medio lungo termine, anche perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie e alle operazioni di leasing. In questo secondo caso, la sospensione riguarda la quota capitale implicita dei canoni di leasing.

Per le operazioni di allungamento, è invece previsto che l’estensione della durata del finanziamento può arrivare fino al 100% della durata residua dell’ammortamento.

Nell’accordo è previsto che, ove possibile, le banche possono applicare misure di maggior favore per le imprese rispetto a quelle previste nell’Accordo stesso e si auspica che, al fine di assicurare massima tempestività nella risposta, si accelerino le procedure di istruttoria.

L’ABI e le Associazioni di rappresenta delle imprese firmatarie si impegnano a promuovere, presso le competenti Autorità europee e nazionali, una modifica delle attuali disposizioni di vigilanza riguardo le moratorie (c.d. forbearance), necessaria in una situazione emergenziale, come quella attuale.

L’ABI e le Associazioni di rappresentanza delle imprese richiedono, inoltre, di ampliare l’operatività del Fondo di Garanzia per le PMI.

ABI, Alleanza delle Cooperative Italiane (AGCI, Confcooperative, Legacoop) CIA-Agricoltori Italiani, CLAAI, Coldiretti, Confagricoltura, Confapi, Confedilizia, Confetra, Confimi Industria, Confindustria e Rete Imprese Italia (Confersercenti, Casartigiani, Cna, Confartigianato, Confcommercio) hanno concordato queste previsioni in apposito Addendum all’Accordo per il Credito 2019.

 
< Prec.   Pros. >
 
 
 
 
 

EMERGENZA CORONAVIRUS - AGGIORNAMENTI