Visitatori: 2528824
 
 
 
 
 
Aiuti per gli investimenti nel settore del vino, al via la presentazione delle domande
Leggi tutto...
 
Area Archeologica Nuraghe Nolza
Leggi tutto...
 
Contributi - Bandi 2019 | II Edizione: "Fiere e Mostre" - "Organizzazione iniziative promozionali"
Leggi tutto...
 
Avviso Pubblico per l’Attivazione di Progetti di Tirocinio 2019
Leggi tutto...
 
Laboratorio operativo di predisposizione della gara nel caso dell’affidamento di servizi socio-ed.
Leggi tutto...
 
Firmato il rinnovo del contratto nazionale delle cooperative sociali
Leggi tutto...
 
IL NUOVO REGOLAMENTO EUROPEO 679/2016 SULLA PROTEZIONE DEI DATI
Leggi tutto...
 
CAP – Centri Assistenza Pesca: apertura sportelli
Leggi tutto...
 
Per le coop sociali l'aliquota ridotta sale al 5%
Leggi tutto...
 
 
 
 
 
 
barisardo.jpg
 
 
 
 
 
 
Advertisement
 
 
 
 
 
“Sblocca cantieri” e “Decreto crescita”: istituzioni, esperti e cooperazione a confronto

A seguito dell’approvazione definitiva dei provvedimenti c.d. “Sblocca cantieri” e “Decreto crescita”, Legacoop Produzione e Servizi – con il contributo dei consorzi Integra, CNS e Conscoop – ha riunito a Napoli lo scorso 8 luglio istituzioni, esperti, sindacati ed esponenti del mondo della cooperazione per un confronto sulle due leggi, il cui obiettivo dichiarato è quello di favorire la ripresa del mercato delle opere pubbliche e spingere la crescita economica.

Il seminario, presieduto da Loredana Durante, membro della presidenza di Legacoop Produzione e Servizi e della presidenza di Legacoop nazionale, è stato aperto dai saluti di Anna Ceprano, Presidente Legacoop Campania, e Federica Brancaccio, Presidente Acen (Associazione Costruttori Edili Napoli).

Responsabile del settore Costruzioni e Impianti e Coordinatore Mezzogiorno per Legacoop Produzione e Servizi, Marco Mingrone, responsabile ufficio legislativo dell’Associazione, ha fornito alla platea un inquadramento e alcune riflessioni di carattere generale.In una sala dell’Hotel Terminus gremita per l’occasione, la parola è passata agli ospiti istituzionali che hanno seguito direttamente l’iter dei due provvedimenti.

In merito allo Sblocca cantieri, critica la posizione del senatore del PD Salvatore Margiotta, che pure ha dato atto di un miglioramento rispetto al testo iniziale, anche grazie al lavoro svolto nell’ottava Commissione permanente del Senato; dai toni più incoraggianti la posizione del collega del Movimento 5 Stelle, il senatore Agostino Santillo, componente anch’esso dell’ottava Commissione Lavori pubblici del Senato, Relatore del provvedimento.

In relazione, invece, al Decreto crescita, il Vicepresidente della Commissione Finanze della Camera della Lega, Alberto Luigi Gusmeroli, dopo avere portato i saluti del Viceministro dell’Economia e delle Finanze Massimo Garavaglia, ha sottolineato la visione d’insieme che fa da sfondo ai provvedimenti messi in campo dal governo, ricordando come nel decreto crescita vi siano numerosi elementi di semplificazione e vari aspetti che riguardano anche il mondo della cooperazione.

Dopo il punto di vista istituzionale, attenta disamina dei testi è stata compiuta dall’Avv. Massimiliano Brugnoletti e dall’Avv. Paolo Vosa, invitati ad offrire un’analisi puntuale delle ultime disposizioni adottate dal Legislatore.Su quale sia il reale impatto dei due provvedimenti sull’economia, sul mercato e sullo sviluppo di imprese e territori si è invece concentrata la seconda parte della mattinata, con le riflessioni di Alessandro Hinna, Presidente Consiglio di Gestione CNS, di Vincenzo Onorato Presidente Consiglio di Gestione Consorzio Integra e di Tiziana Bocchi, Segretaria Confederale UIL. Per sopraggiunti impegni non ha potuto partecipare Monica Fantini, Presidente del Conscoop.

“Avere dedicato una giornata di lavoro all’approfondimento di tematiche così importanti per il Paese e per tante nostre associate è stato sicuramente opportuno e positivo. Sono emersi aspetti apprezzabili e anche molte criticità. Un tema di fondo, che è uscito con forza, è quello dell’instabilità normativa e delle continue oscillazioni sugli indirizzi che caratterizzano l’attività legislativa, che creano difficoltà alla politica industriale e al sistema delle imprese. Altro tema cruciale è quello della forte riduzione degli investimenti pubblici nel settore delle infrastrutture, cui si abbinano la carenza di programmazione e tempi lunghissimi di attuazione”. Con queste parole il Direttore di Legacoop Produzione e Servizi Fabrizio Bolzoni ha concluso l’iniziativa, portando anche i saluti del Presidente Carlo Zini, impossibilitato a partecipare.

 
< Prec.   Pros. >
 
 
 
 
 

Concorso CoopE'

 

Articoli correlati