Visitatori: 2915098
 
 
 
 
 
Posticipata al 30 luglio ore 10.00 la present. domande bonus occupazione nella filiera turistica
Leggi tutto...
 
BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER L’ABBATTIMENTO DEI TASSI DI INTERESSE
Leggi tutto...
 
EMERGENZA CORONAVIRUS - AGGIORNAMENTI
Leggi tutto...
 
CHIUSURA AL PUBBLICO - UFFICI LEGACOOP NUORO E OGLIASTRA
Leggi tutto...
 
Assemblea congressuale regionale Legacoop Agroalimentare e Pesca 28 Febbraio 2020
Leggi tutto...
 
Sostegno alle startup innovative (Smart & Start Italia)
Leggi tutto...
 
Avviso pubblico “T.V.B. – Bonus Occupazionali”: pubblicazione determinazione
Leggi tutto...
 
Tirocini d’inserimento e reinserimento promossi dall’ASPAL
Leggi tutto...
 
Sosteniamo il futuro - l'agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Leggi tutto...
 
Bandi - ROL -Bandi Annuali 2020 della Fondazione di Sardegna
Leggi tutto...
 
Aiuti per gli investimenti nel settore del vino, al via la presentazione delle domande
Leggi tutto...
 
Firmato il rinnovo del contratto nazionale delle cooperative sociali
Leggi tutto...
 
CAP – Centri Assistenza Pesca: apertura sportelli
Leggi tutto...
 
 
 
 
 
 
lei.jpg
 
 
 
 
 
 
Advertisement
 
 
 
 
 
FARE COOPERATIVA

CHE COS'È UNA COOPERATIVA? 

 1) La cooperativa è un’associazione di individui che si uniscono per soddisfare i propri bisogni economici, sociali e culturali e le proprie aspirazione attraverso la costituzione di una società di proprietà comune e controllata in maniera democratica.

2) Una società in cui il capitale accumulato è destinato al reinvestimento in azienda.

3) Un’impresa controllata in modo democratico, dove tutti i soci possono decidere in maniera partecipativa sulle scelte

dell’azienda.

4) Un’azienda dove tutto il patrimonio, sia esso economico, di esperienza e culturale è costruito per le nuove generazioni di soci.

5) E’ una società che vive sulla logica dell’indivisibilità e della mutualità.

6) Una cooperativa è un’impresa che, oltre a dover competere sul mercato, cerca di realizzare alcuni importanti valori di solidarietà e di mutualità fra lavoratori e fra generazioni. In questo senso il mondo cooperativo rappresenta un modello di economia alternativo a quello liberista, basato sul profitto individuale.  

PERCHÉ SCEGLIERE L'IMPRESA COOPERATIVA 

Esistono molti motivi che ci portano a pensare che la scelta dell’impresa cooperativa sia la migliore, abbiamo voluto sintetizzarli in 3 grandi punti.

1) Fare una cooperativa risulta più facile e meno rischioso;

2) La natura stessa della società cooperativa sprona i soggetti a fare sistema, tutte le esperienze, le idee e le conoscenze interagiscono tra loro creando progetti e sviluppi d’eccellenza;

3) Ogni socio della cooperativa è sia titolare che dipendente. 

LE CATEGORIE DI COOPERATIVE

L’Iscrizione all'Albo Nazionale delle Società Cooperative è obbligatoria per tutte le cooperative. Tale Albo, tenuto

presso il Ministero delle Attività Produttive, si divide in due sezioni:

1) Cooperative a Mutualità Prevalente;

2) Cooperative a Mutualità non Prevalente.

A loro volta le cooperative sono inserite in categorie specifiche determinate dall'attività svolta:

- COOPERATIVE DI PRODUZIONE E LAVORO: Si costituiscono per permettere ai soci di usufruire di condizioni di lavoro migliori sia in termini qualitativi che economici, rispetto a quelli disponibili sul mercato di lavoro. Queste cooperative svolgono la propria attività sia nella produzione diretta dei beni che nella fornitura di servizi.

- COOPERATIVE DI LAVORO AGRICOLO: Si costituiscono per permettere ai soci di usufruire di condizioni di lavoro migliori sia in termini qualitativi che economici, rispetto a quelli disponibili sul mercato. Queste cooperative svolgono la propria attività nel settore agricolo. 

- COOPERATIVE DI CONFERIMENTO PRODOTTI AGRICOLI E ALLEVAMENTO: Sono costituite da imprenditori agricoli che svolgono attività di commercializzazione e trasformazione dei prodotti agricoli conferiti dai soci. 

- COOPERATIVE EDILIZIE DI ABITAZIONE: Rispondono alle esigenze di soddisfare un bisogno abitativo delle persone, realizzando complessi edilizi che vengono poi assegnati ai soci in proprietà se la cooperativa è a “proprietà divisa” o in diritto di godimento se la cooperativa è a “proprietà indivisa”. 

- COOPERATIVE SOCIALI: Sono cooperative regolamentate dalla legge 381 del 1991 ed hanno come scopo quello di perseguire l’interesse generale della comunità alla promozione umana dei cittadini. Si distinguono a loro volta in due categorie:  

1) Gestione servizi socio – sanitari ed educativi

2) Gestione attività diverse (agricole, industriali, commerciali o di servizi) finalizzate all'inserimento lavorativo di persone svantaggiate. 

- COOPERATIVE DELLA PESCA: Sono costituite da soci pescatori e svolgono un’attività con un impegno diretto dei soci o un’attività di servizio ai propri associati, quali l’acquisto di materiale di consumo o di beni durevoli, o la commercializzazione dei prodotti ittici, o la loro trasformazione. 

- COOPERATIVE DI CONSUMO:  Si costituiscono con lo scopo di assicurare ai soci – consumatori la fornitura di beni, sia di consumo che durevoli a prezzi più contenuti di quelli correnti sul mercato. Per raggiungere tale scopo realizzano punti vendita ai quali possono accedere i soci, e, previo rilascio dell’apposita licenza di vendita, anche ai non soci.

- COOPERATIVE DI DETTAGLIANTI: Sono costituite da esercenti di attività commerciali con lo scopo di contenere i costi di approvvigionamento e fornire ai punti vendita servizi e facilitazioni creditizie.

- COOPERATIVE DI TRASPORTO: Associano singoli trasportatori iscritti all'Albo e ai quali garantiscono servizi logistici, amministrativi, di acquisizione delle commesse, o gestiscono in proprio i servizi di trasporto a mezzo di soci – lavoratori. 

- CONSORZI AGRARI: Questa sezione è riservata ai consorzi agrari che secondo la legge di riforma n°410/99 hanno natura giuridica di società cooperative. Hanno lo scopo di promuovere l’innovazione e offrire servizi in agricoltura e possono compiere operazioni di credito agrario.

- CONSORZI COOPERATIVI: Sono comprese in questa tipologia i consorzi che associano più cooperative con lo scopo di favorire l’attività dei soci, di acquisire commesse e/o fornire servizi nei diversi settori di attività. 

- BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO: Questa sezione è riservata alle banche di credito cooperativo, ex Casse Rurali e Artigiane, che operano senza fini di lucro nel settore bancario e creditizio. 

- CONSORZI E COOPERATIVE DI GARANZIA E FIDI: Sono comprese in questa tipologia i consorzi e le cooperative di garanzia che rilasciano prestiti o fideiussioni ai propri associati. 

 - ALTRE COOPERATIVE: Sezione riservata alle cooperative che non rientrano nei settori prima richiamati e che svolgono attività diversificate.

 LA STRUTTURA COOPERATIVA

 - Le società cooperative svolgono le loro funzioni attraverso le persone fisiche, alle quali vengono attribuiti determinati incarichi.

- Gli organi presenti all'interno delle società cooperative si caratterizzano in organi individuali (il Presidente in quanto rappresentante legale) e organi collegiali (assemblea dei soci, CdA, etc). 

- L'assemblea dei soci: è il momento di massima democrazia all'interno della vita della cooperativa e può essere ordinaria o straordinaria. L’Assemblea deve essere convocata dagli amministratori mediante avviso (contenente luogo, ora e ordine del giorno) almeno una volta all'anno entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio sociale. Deve prevedere la partecipazione di tutti i soci iscritti al libro dei soci da almeno 90 giorni, ovvero gli unici aventi diritto di voto.

- Il consiglio di amministrazione: il CdA è l’organo che nella società ha il compito di gestire l’impresa sociale, attraverso le indicazioni dell’assemblea e dello statuto. Gli amministratori nominati devono essere scelti in maggioranza dai soci e restano in carica 3 anni. All'interno viene nominato un Presidente che ha funzioni di rappresentante legale. 

ATTO COSTITUTIVO

La cooperativa deve costituirsi per atto pubblico, cioè redatto dal Notaio. L’Atto Costitutivo viene depositato a cura del Notaio presso il Registro Imprese nella cui circoscrizione è stabilita la sede legaleL’Atto Costitutivo, di cui è parte integrante lo statuto, deve contenere:

• Socio persona fisica: dati anagrafici, codice fiscale, professione;

•Socio persona giuridica: denominazione, sede, codice fiscale, generalità del delegato a rappresentare la società nella cooperativa;

•Nomina dei primi organi sociali: CdA, eventuale collegio sindacale. 

LO STATUTO

Lo Statuto, strumento basilare che fissa le regole generali delle società e che ne rappresenta “la vita” della cooperativa, deve contenere:

1. Denominazione, sede e durata della società;

2. Requisiti mutualistici;

3. Scopo e oggetto sociale;

4. Tipologie di soci previste;

5. Condizioni per l’ammissione, il recesso e l’esclusione dei soci;

6. Organi sociali e il loro funzionamento;

7. Composizione del patrimonio sociale;

8. Norme per l’approvazione del bilancio e la ripartizione degli utili e del ristorno;

9. Eventuale clausola arbitrale per le controversie.

ALTRI ADEMPIMENTI

- Acquisto libri societari (Libro Verbali Assemblee, Libro verbali CdA, Libro Soci, etc)

- Acquisto libri fiscali (libro giornale, libro inventari, registro IVA, etc)

- Acquisto libri per i rapporti di lavoro (Libro Paga, Libro matricola)

- Registro Infortuni

- Redazione Regolamento Interno ai sensi della Legge 142/2001

- D.lgs. 81/2008 – Testo Unico sulla Sicurezza e Igiene nei luoghi di lavoro

- D.lgs. 196/2003 – Codice in materia dei dati personali 

 

 

 
 
 
 
 
 

EMERGENZA CORONAVIRUS - AGGIORNAMENTI